Dopo una lunga attesa, Microsoft ha finalmente annunciato l’uscita della nuova versione del suo sistema operativo, Windows 11.

Dalla presentazione ufficiale emerge un OS completamente rinnovato dal punto di vista del design, delle funzionalità e della sicurezza. Secondo le parole del CEO Satya Nadella, Windows 11 rappresenterà un punto di svolta in cui si passerà dal classico concetto di “Sistema Operativo” a quello di “Piattaforma per creare le proprie piattaforme, comunità e business”.

"Today marks the beginning of a new generation of Windows. With Windows 11, we’re reimagining everything from the operating system to the store, to unlock new opportunity for people and the world."

“Oggi inizia una nuova generazione di Windows. Con Windows 11, stiamo reinventando tutto, dal sistema operativo allo store, per sbloccare nuove opportunità per le persone e il mondo.”

— Satya Nadella (@satyanadella) June 24, 2021

Da queste dichiarazioni Windows 11 entra in scena come un sistema davvero promettente e pronto a segnare una rivoluzione nella storia della casa madre, ma vediamo nel dettaglio tutte le novità e le migliorie introdotte con il nuovo aggiornamento:

Interfaccia grafica

app-android-windows-11-1280x720-1.jpeg

Tra i cambiamenti apportati, quello che salta subito all’occhio riguarda sicuramente la nuova interfaccia grafica.
Se dal punto di vista dello stile la user interface è la perfetta applicazione del Fluent Design (il nuovo design system di casa Microsoft), da quello dell’esperienza utente ci si avvicina per la prima volta al concetto di MacOS, arrivando a sfidare il minimalismo che ha sempre rappresentato il “marchio di fabbrica” di Apple. I pannelli delle app che ricordano un “effetto vetro satinato” e creano un interessante e piacevole mix di trasparenze, così come i bordi arrotondati delle finestre, il design 3D delle icone e le nuove animazioni, introducono di fatto un’esperienza di utilizzo moderna e piacevole alla vista.

Menu Start

windows11_4.jpeg

Il cambiamento dei paradigmi del sistema operativo che tutti conosciamo si fa notare con le modifiche apportate al menu di avvio.

Se da sempre siamo abituati a trovarlo in basso a sinistra nel nostro desktop, ora si troverà al centro, integrato con la barra delle applicazioni, e avrà un ridimensionamento adattivo in base a quante app vogliamo mantenere al suo interno, in perfetto stile Dock (volendo citare nuovamente Apple).

Snap Layouts

1111844screenshot-2jpg-720x720-1.jpeg

Ovvero: layout dinamici. Questa funzionalità è pensata appositamente per agevolare il multitasking e far sì che, grazie a delle suddivisioni pre-impostate del desktop, sia possibile consultare più finestre in un solo (o più) monitor.

Snap Layout permetterà dunque di partecipare ad una conferenza Teams, lavorando allo stesso tempo su un documento Word, avendo contemporaneamente accesso ad Edge per la navigazione web, ad esempio. È stata introdotta inoltre una speciale funzione automatica che “ricorda” il layout impostato negli schermi secondari e la mantiene nel caso in cui questi vengano scollegati e poi ricollegati.

Widget

1e6b83_windows-11-widgets-screen.jpeg

Più che una novità, i widget rappresentano un grande ritorno dopo il precedente tentativo fatto in Windows Vista. Oltre ad essere stati arricchiti nel design e nelle funzioni disponibili, i Windows Widget sfrutteranno un sistema di Intelligenza Artificiale che fornirà un feed personalizzato e su misura degli interessi e le abitudini dell’utente.

Compatibilità con le App android

app-android-windows-11-1280x720-1.jpeg

Nella nuova versione del Microsoft Store sarà possibile scaricare le app Android ed eseguirle nativamente, senza la necessità di installare un emulatore dedicato ma sfruttando la tecnologia Bridge di Intel.

Modalità di Input

schermata-2021-06-25-alle-12_38_26.png

In ottica di creazione di un sistema altamente accessibile e versatile, diverse migliorie sono state apportate anche alle modalità di input del testo, con particolare focus sulla modalità tablet che sarà di fatto identica all’esperienza desktop, con l’unica differenza della tastiera virtuale, migliorata con l’integrazione delle emoji, la modalità di scrittura “slide” ed altre feature che siamo abituati a trovare nei dispositivi mobili.

Il rilascio di Windows 11 è previsto entro la fine del 2021 e, come di consueto, avverrà tramite un aggiornamento gratuito del sistema distribuito ai dispositivi che montano Windows 10. I requisiti minimi per garantire il corretto funzionamento del sistema sono un processore 1 GHz a 64 bit e 2 core, 4 gb di ram e uno spazio di archiviazione libero di 64 gb.

https://youtu.be/Uh9643c2P6k

Per ulteriori info: Passa al nuovo SO Windows 11 | Microsoft